CERCHI - COME LEGGERLI

CERCHI - COME LEGGERLI

 

La prima, e spesso unica, cosa che le gente sa dire dei cerchi è che possono essere in ferro o in lega, ma, naturalmente, c’è molto di più.

Il dato strutturalmente più considerato è il diametro, espresso il pollici, ma le misure di un cerchio sono anche altre, tutte ugualmente importanti, ma il più delle volte non valutate dall’utilizzatore perché “ci pensa il gommista”.

Nulla di male, ma riteniamo opportuno dar modo, a chi fosse interessato, di capire qualcosa in più.

Principalmente le misure di un cerchio sono 4:

  • A.      Larghezza del canale (o calettamento) espressa in pollici
  • B.      Diametro (di calettamento) del cerchio espresso in pollici
  • C.      ET o Offset del cerchio espresso in millimetri: distanza tra il piano centrale del cerchio ed il suo piano di fissaggio; più l’ET è basso, più il cerchio sporgerà verso l’esterno.
  • D.      PCD, numero dei fori di fissaggio e diametro del cerchio immaginario che passa per il loro centro  

Per quanto riguarda la larghezza del canale, ovviamente, deve essere rapportata direttamente, anche se con dei margini di tolleranza, con la larghezza dello pneumatico.

Ora, quindi, è semplice capire come non tutti i cerchi possono essere compatibili col proprio veicolo: installare un cerchio non adatto, può portare a diverse problematiche, che siano legali o tecniche o entrambe: esempi sono la ruota che sporge dalla carrozzeria, il cerchio che tocca la pinza del freno o l’ammortizzatore, lo pneumatico troppo largo o troppo stretto rispetto al canale del cerchio.

A questo, dal 1° Gennaio 2015, si è aggiunto il Decreto 20 (o Decreto Ruota) che consente di installare solo cerchi originali o aftermarket OMOLOGATI ECE e/o NAD.