IMPIEGO DEGLI PNEUMATICI INVERNALI

IMPIEGO DEGLI PNEUMATICI INVERNALI

 

Direttiva del Ministero delle infrastrutture e dei Trasporti del 16 Gennaio 2013 – prot. N. RU/1580

Il periodo in cui vige l’obbligo degli pneumatici invernali è quello compreso tra il 15 Novembre e il 15 Aprile.

Per evitare di congestionare gli operatori del settore in prossimità delle suddette date, è stato ritenuto opportuno ampliare il “periodo invernale” dal 15 Ottobre al 15 Maggio: in altri termini, è stato inserito un mese di tempo per montare gli pneumatici invernali e, allo stesso modo, un mese per tornare agli estivi.

Fermo restando il rispetto delle misure degli pneumatici riportate a libretto, durante il periodo invernale (e con gomme invernali, ovvero con marcatura M+S, MS, M-S o M&S), è consentito circolare con un indice di velocità anche inferiore rispetto a quanto riportato a libretto: si può scendere fino a Q. È inoltre consentito l’utilizzo degli pneumatici invernali durante tutto l’anno solare a condizione che misure ed indice di carico e velocità sia come riportato sulla carta di circolazione.

In alternativa alle gomme invernali, oltre alle 4 stagioni, possono essere tenute in auto le catene da neve o le “calze”. Questo, però, potrebbe costituire solo un palliativo: in mancanza di ghiaccio o neve, sarebbero sufficienti; ma nei casi di ghiaccio o di POCA neve in strada, per legge, il dispositivo antisdruciolevole (così definiti gli pneumatici invernali, le catene e le calze) dovrebbe essere installato; ma, se la neve non è molta, le catene creerebbero più problemi di quanti ne risolverebbero, mentre le calze si potrebbero strappare.

Ad ogni modo, nel caso in cui si opti per catene o calze, invitiamo a valutare attentamente l’acquisto, verificando l’applicabilità del dispositivo sulla propria auto: le catene devono essere adatte alla misura di pneumatici montati, che, a loro volta, devono essere “catenabili” (controllare, quindi anche il libretto di uso e manutenzione del veicolo). Fondamentale, poi, non ultimo per la sicurezza, accertarsi che il dispositivo acquistato sia OMOLOGATO.

Precisiamo che il periodo in un cui vige l’obbligo, pur essendo stato uniformato in tutta la penisola, può subire variazioni in alcuni tratti autostradali. Inoltre, non tutte le strade sono soggette all’obbligo: la gestione dei tratti di strade interessati è a carico delle provincie e, in linea di massima, coinvolge quei tratti in cui ci sono ponti, sopra o sotto passi o infrastrutture simili. Per evitare rischi, consigliamo di verificare i tratti coinvolti, visitando i siti delle province.

Sanzioni

Se, fuori dal periodo invernale, si circola con pneumatici invernali con indice di velocità inferiore rispetto a quanto riportato a libretto, si incorre in una sanzione da circa €400,00 fino a €1682,00, ritiro della carta di circolazione e obbligo di “visita e prova” presso la motorizzazione per verificare il ripristino delle caratteristiche corretto.

In caso, invece, di mancanza di “dispositivi invernali” (gomme termiche o catene a bordo) nel periodo invernale, le sanzioni vanno da un minimo di €41,00 nei centri abitati e da €84,00 su strade extra-urbane.